Foto di poetella

(foto di poetella)

 

Mi veniva incontro

gonfio di Bellezza

fondale di presepe

Mi veniva incontro agli occhi

 

Si faceva tana dei pensieri

Posto del riposo

Ipnosi di sperdimenti

sconfinamenti

 

Mi guariva

Mi guariva del sonno

Mi guariva dei basta

Degli ancora. Dei no

Dei troppo. Dei mai.

 

E l’accoglievo negli occhi

Sfioravo le cime dei cedri

tratteggiavo di fiato il dondolare

del cipresso – dei tre verdecupo larghi pini

 

In quel mentre a mille a mille gli storni

verso sud

un’onda in cielo

respiro grosso della luce

 

e intanto camminavo la mia gioia del mondo vegetale

progredivo nella gratitudine.

 

Più su tutta la castità della luna

un’unghietta bianca graffio d’azzurro

 

Ultimo mio sobbalzo. Meraviglia.

(by poetella)

 

 

 

Ascolta poetella