Tag

foto di poetella

Forse no.

Forse non era stata una buona scelta. Certo se lo doveva tenere per lei.

Che glielo andava a dire a papà che forse…

Che glielo andava a dire che probabilmente, che a pensarci bene.

Poteva mai accettare che lei. Che lei non.

Poteva capitolare. Cedere. Confessare tutta la sua incapacità.

Poteva stare a sentirsi dire Te l’avevo detto!

Poteva tollerare d’essere considerata sciocca, avventata, velleitaria. Sconsiderata e incapace.

Da papà?

Che erano quattordici anni e mezzo che provava a fargli vedere quanto era brava.

Quattordici anni e mezzo ad aspettare che si accorgesse che lei.

Quattordici anni e mezzo che sperava che lui.

 

Poteva mai dirgli Papà, accidenti. Avevi ragione. No, accidenti proprio non lo poteva dire.

Che non stava bene. Dire accidenti.

Poteva mai desolatamente dire che no, non era per me questo cavolo di liceo Artistico.

Ho sbagliato. Avevi ragione tu.

No che non poteva. Impossibile.

Ma tanto.

La pagella parlava chiaro. E doveva proprio farla vedere. Farla firmare. Stare a sentire.

A testa bassa. Che lei, a testa bassa, mai.

 

Camminava verso piazza del Popolo schiacciata da una scimmia invisibile.

Ma  come pesava. Da morire pesava. Come pesava quella cinghia coi libri e in mezzo la pagella.

 

E quei voti che se l’era imparati a memoria, sperando di cancellarli. Di cambiarli. Per magia.

Ma quelli no. Stavano lì, in bella calligrafia. Tutti riccioli e curve. Plastici.

In fila come formiche rosse velenose. E qualcuna nera. Al posto sbagliato. Intrusa.

 

Italiano 8

Storia 8

Geografia astronomica 8

Fisica  7

Matematica e geometria 9

Scienze e chimica 9

Anatomia 8

Storia dell’arte 9

Ornato disegnato 4

Figura disegnata 4

Disegno geometrico 4

Plastica  ornamentale 4

Educazione fisica 8

Religione 10

 

Ecco. Aveva sbagliato scuola. Ma non avrebbe ceduto. Gliel’avrebbe fatto vedere lei che.

Bastava superare questa giornata.

Bastava arrivare a domani.

Dopodomani, magari.

O tra un altro po’.

 

Ma avrebbe vinto lei. Sicuro. O no?

(by poetella)

 

 

(questa biografia sta diventando un po’ troppo confidenziale, mi sa…)

 

 

Scriabin – Etude op.8 no.12

 

Annunci