(foto di poetella)

 

Se c’è una legge in cielo

se c’è una legge che pilota

quei capricci di nubi e quelle

forme che si schiudono gaie

e si spandono  pei campi e per l’aria

e gli alberi e gli occhi e i pensieri

 

se c’è una legge che trascina

e convince il rinnovato inizio

di questa giostra volante

nel nero più nero dei punteggiati cieli

disabitati o no fruscianti di stelle

 

Se c’è una legge trascritta nel cuore pulsante

della terra, nel mio

quella legge invoco, adesso

che scacci paura e dubbiose certezze

che sorrida e consoli

e incoraggi

– a starle a dar retta –

incoraggi come mano che guida

come bocca che dice Ce la fai, ce la fai

come sguardo e sorriso

braccia aperte che aspettano

passetto passetto

quel cammino verso la luce

anche nel buio pesto. Che finisce.

(by poetella)

 

 

 

ascolta poetella