(foto di poetella)

 

E se credi che questa

mia allegria a guardare le fioriture, i voli

la scoppiettante estate e quelle farfalle

che si rincorrevano alla fermata dell’auto

 

Se credi che sia mia da sempre quest’allegria

a spiare come l’alba o il tramonto

s’incendiano di meraviglia

sotto questo sole che mai fu così tempesta di fuoco

o forse sì, ma io mai

mai uno così

 

E dunque se credi

che sia il cielo, l’aria fresca al mattino

che poi s’arroventa  e s’esalta in questo giugno

e fa brillare tutti i girotondi di fiori

che mai!

come quest’anno mai

 

se credi sia questo ti dico no

non è questo

 

sei tu la sorgente del mio gaio sfiorare il destino. Di farfalla.

(by poetella)