(foto di poetella)

 

Ascolta poetella

 

 

 

 

Non è che –alla finestra del giorno-

non è che non si aspetti sempre

un sempre che davvero perduri

davvero torni e non vada per mari e per

monti montando su picchi di parole svettanti al cielo

celesti e rosse di rosso che

macchi di adesso e poi

e ancora e ancora.

 

Non è che si stia assorti a guardare

l’assenza di sguardi racchiusi in petto

schiusi ai sogni

chiusi alla notte  del mai

più.

 

Non è che si aspetti che finisca  di scandire

il silenzio la pendola delle ore

senza te.

 

Ma in fondo, sì. Forse.

(by poetella)

 

 

 

 

.