Tag

(foto di poetella)

 

Ascolta poetella

 

 

Segui il tuo istinto…le tue sensazioni

e quello che porti via, ogni volta.

Il resto, semplicemente,

non esiste.

Sai? Sei il mio migliore maestro.

 

 

 

E camminava, quella donna, con le sue parole, le loro parole.

Camminava con le immagini sparse in petto, con quello che s’era portata via, con quelle nuvole alte, rapide e fuggitive, dopo la pioggia. Sue. Che sapeva guardare.

 

Squarci di cielo azzurro. Squarci nei pensieri. Immagini roteanti, soffici, sfolgoranti.

Sospensione del tempo.

Si vedeva? Le si leggeva in viso tutto questo?

 

Folla e folla sull’auto. Facce stanche. Lievemente sudaticce. Storie d’altri.

E lei.

Lei come un vago disegno sulla sabbia. Come un’impronta. Lei staccata dal consueto.

Dal fuori, ignorato. Tutta concentrata all’interno. Al ricordo.

Chiocciola rinserrata. Guscio di meraviglie.

 

Lei un fiume, sempre presente. Senza passato, senza futuro.

 

E continuare a fluire.

(by poetella)