Tag

, , ,

 

(foto di poetella)

 

 

Che poi piove! Piove, finalmente

Tutta la terra ne aveva voglia, la terra, le piante, le panchine polverose del parco, anche il cemento, forse, e la pelle e gli occhi. La faccia, le mani. Le idee. I sogni.

Anche se poi si dice Basta pioggia, no? La pioggia, Uffa la pioggia!

Se poi si dice Peccato la pioggia, dovevo uscire e la pioggia.

 

Ma la senti? La senti l’aria che fa la doccia? Senti come si muove con la spugna in mano?

Come oscilla e si pavoneggia, si rinfresca e si fa bella. Come aspetta che poi, il sole…

 

E adesso,  poi, piove! Adesso piove, finalmente

 

Non trovi che ci venga più voglia di stare a guardare il mondo ora che è tutto lucido, tutto pulito.

Non pensi che le scale di piazza di Spagna, le cupole, i ponti siano una festa  così bianchi e scintillanti? E gli alberi di Valle Giulia, lisci  lisci, quasi fosforescenti come in una foresta tropicale…

E gli occhi dei gatti, visti mai  da sotto le macchine? schegge di luce, impuniti e sornioni.

 

Che poi piove! Adesso piove, piove, finalmente!

 

Non lo so, una tazza di tè alla vaniglia, il ticchettio dei tasti, una sigaretta e fuori tutti i malanni che si sciolgono nell’acqua, chiedendo perdono. Ecco.

(by poetella)

 

 

Over the Rainbow – Israel Kamakawiwoole

 

 

 

.

 

Annunci