al vento...(foto di poetella)

 

 

C’è un vento, sentissi, adesso.

Schianti.

Battaglie di schiere feroci.

E resiste, resiste  quel grigio dei palazzi

(che gl’importa mai?)

ma  le chiome degli alberi, loro

ah loro, che grida! E singhiozzi.

.

Cammino a contrasto. Spavalda.

Mi lascio colpire. Sempre l’ho fatto. Non scappo.

Prese di raffiche negli anni!

.

E tu?

Dove sei?

C’è vento da te? T’arriva?

Ti chiamo tra i verdi squassati di foglie,

un foglio che vola. Un giornale.

Chissà dove va. Lontano.

.

Arriverà l’autunno, che credi. Lo so.

Sappiamo. E vorremmo che no. O sì?

Primavera sempre, dai. Neanche estate, che poi.

Primavera sempre di gemme e germogli

Sorrisi. Timidi o sfacciati. Maliziosi.

Ti piacciono, che dici di no! Lo so. Ti so.

.

Dai, dimmi che senti anche tu questo vento. Mio.

.

Oppure no. Zitto. Lascia che soffi

(by poetella  settembre 2010)

 

Jigger –Traditional goes Rock

 

 

 

 

 

.