Tag

dal treno

 

(foto di poetella)

E qui la sua voce…

,

Senza paragone

come il seggiolino ribaltabile ancora libero
sul regionale veloce verso Arezzo
e fuori una campagna assolata
i girasoli! E alberi e nuvole da guardare
al fresco indotto dalla tecnologia
benedetta
lontana da compagni di viaggio inevitabili
fortunatamente evitati.
Senza paragone

come la grazia del silenzio concessa
da uno spazio affollato che disperde i flussi dei discorsi
intrecciati sommessi schivati
come si schiva una corrente
d’aria col paravento
di volti sconosciuti lievemente sorridenti
distratti.
Senza paragone

come i pensieri che fai e non dici
che si danno le mani
uno va e uno viene
uno va e uno viene come il paesaggio
che scorre davanti e non torna più
e alberi e acqua e campi e le poche case
pietre a casaccio stese al sole

vite placide ad asciugare.


(by poetella)

 

prati e nuvole