Tag

, , , ,

Copia di 11205560_10205756781591045_8022443458270226589_n(foto di poetella)

.
Quasi le diciassette e trenta. E fuori il sole. Nuvolette leggere. Di fronte le rose.
L’aria carica di profumo e di Bach. Fossi uno di quei maestri giapponesi dell’haiku riuscirei con poche parole a dipingere questa quiete. Questa bellezza. Con essenzialità. Senza fronzoli.
Riuscirei a parlare della fragilità, dell’effimero della Bellezza. A fermarla.
A catturarne la divina opulenza. A rubarle il fiato e respirarlo. Come con un amante.

Fuori c’è un merlo che canta. Anche il merlo. Guizzo sonoro di gioia.
Stamattina la passeggiata, il piccolo acquerello con l’arcangelo Raffaele, di cui ignoravo l’esistenza. E cogliere rose in quel giardino della villa abbandonata. Rigogliose e spontanee.
Questa primavera è davvero generosa con me.
Pare si sia messa d’impegno, spugna e secchio in mano, a portarsi via per sempre lo sporco del dolore.

Brava. Continua così. Ce la fai.


(by poetella)

acquerello

.

.