Tag

, , , , ,

aula-vuota

(foto di potella)

.

Dice, ma tu hai votato?
Dice, Scade domani! Siamo secondi!
Che io ci avevo provato a votare. Tutti quei disegnini, tutti belli. Tante scuole e tutti belli. Quelli della mia, pure. Ma non c’era nessun pallino, nessun cuoricino, nessuna manina per votare.
Dico, Ma io mica ci sono riuscita a votare!
Dice, ma che ti sei iscritta come Docente?
E sì, certo, dico.
E lei, Ma no! Come sostenitore, se no mica puoi votare!
Cavolo! Non me l’hai detto, dico. E adesso? Scade domani!

E adesso mi iscrivo di nuovo con un altro indirizzo di posta, come sostenitrice e voto!
Vai!
Tutto il pomeriggio a creare nuovi indirizzi di posta e votare. Che a noi ci serve di vincere! Siamo una scuoletta povera! E se vinciamo ci danno 1000 euro per comprare i colori, e la carta e attrezzi vari, matite, pennarelli, magari pure un po’ di righe e righelli e squadre e che ne so! Insomma dobbiamo vincere. Che le altre scuole magari sono più ricche!
Mica come noi che Professore’, non c’ho la matita. Non c’ho il temperino. I libri non l’ho potuti comprare. Professore’, c’è la crisi! Professore’, papà domani esce (di galera!)

Ieri mattina eravamo a 2000 punti sotto la prima. Cacchio! E come li fai 2000 voti in 10 ore?
A mezzanotte, fine della corsa.
Quattro ore di lezione
Alla prima, Ragazzi, avete votato voi, per i disegni della scuola?
Io sì, io no, io c’ho un altro indirizzo di posta, io posso mandare un sms a mamma e la faccio votare? Io lo dico a zia. Io lo dico a nonna. Grande scompiglio. Grande partecipazione.
2000 punti… come facciamo, professore’?
Niente lezione. Tutti a votare. Oggi permesso l’uso del telefonino. La guerra è guerra.

Ore 10 e 20, la classifica, 13.000 l’altra scuola, 12.000 noi.

Io c’ho un trucchetto, professore’! mi guarda maliziosa. Parla sottovoce.
Voti, cancelli l’iscrizione e rivoti con un altro nome! Che ti pare che non hanno fatto così, quelli che stanno primi?
Dai, possiamo, professore’? Dobbiamo vincere. Ci servono un sacco di cose!

Ok, la guerra è guerra.
Quattro ore così.
E 14.000 gli altri e 13.700 noi…
E vota e rivota. Dai, li dobbiamo superare. Tutti occhietti bassi a votare col telefonino, due alla Lim. Io col mio a seguire la classifica.
Campanella. Altra classe. Stessa storia.

Poi il boato!

Superatiiiiiiiiiiiiiii! Siamo primiiiiiiiii!

Ok, ragazzi, però a casa, oggi pomeriggio, si continua, ché quelli se no ci battono di nuovo!
E a casa hanno continuato. Niente uscire, niente McDonald’s, niente Facebook. Solo a votare. Compatti, tutti per uno, uno per tutti! Pure io. Occhio alla classifica.

Alle 23,55 , a cinque minuti dalla chiusura delle votazioni, risultato:

21661 la nostra scuola.
17541 la seconda!

Abbiamo vintooooooooooooooooooooooooooooo!

E scusate se ieri poetella non s’è vista, ma c’aveva da fa’! capirete, no?


(by poetella)