Tag

, , , , , , , ,

le nostre mani(foto d Web)

 

 

Questo camminare con la musica nelle orecchie ( quasi una marcia ) canticchiando –Everybody’s talkin’– la la lala lalà – questo camminare canticchiandoI don’t hear a word they’re saying senti come vanno a tempo i passi?

Percussioni nell’orecchio destro, danno il ritmo, a sinistra voce e note di chitarra

– I’m going where the sun keeps shining – in testa niente. O quasi.

Nondimeno osservare intorno.

Verde, colori in miscellanea, il cielo sgombro, solo un carrozzone di panna vagante. Batista e chiffon bianco. Le chiamerei lusinghe per gli occhi. Posso?

Un ciuffo consistente di fiori celesti. Cicoria, dicono. Selvatica.

E continuare il viaggio.  – I can’t see their faces. –

Solicello, teporello, niente caldo. Arriverà. Promesso. Minacciato. Ma, per adesso, fruire! Venticello tiepido sul collo come un respiro d’amante. Quasi felice. Felice?

Certo, quella era tutta un’altra roba.

Sì, dico quando mi cercavi e trovavi le mani, e sotto le mani il fresco del lenzuolo celeste, il tuo  viso affondato nei miei capelli e tu, ah, tu!

“Sei splendida!” dicevi. La voce di un dio.

Quella, sì, era tutta un’altra  roba. Sicuro.

 

(by poetella)

.

 

.