…………………………….. lo so bene che praticamente risulterebbe impossibile passare un paio d’ore (magari anche tre) al giorno a guardare, perdendosi nella sua ineffabile bellezza

………………………………….. il Narciso di Caravaggio o anche, perché no, il sottile, ermetico, quasi alchemico sguardo de

…………………………………………………………. l’Antea di Parmigianino

 e poter sostare a lungo, a lungo, infinitamente a lungo, magari, riempiendosi gli occhi di Bellezza, che comunque, come dicevi tu…

……………………………………..  “la Bellezza è ovunque… ecc ecc…”

ma una cosa è certa…

io l’ho vista e ricorderò

come ricorderò

– e come potrei mai dimenticare! –

l’infinita perfezione del tuo meraviglioso giovane corpo d’amante

lo splendore marino dei tuoi occhi, la dolcezza dell’ovale del tuo volto

la grazia bambina delle tue orecchie, minuscole, a tratti coperte

da un’onda d’argento

(by poetella)

.