(Antinoo)

.

… E non so perché mi sei tornato in mente tu prono, crollata la torre del desiderio, sbriciolata in mille cristalli di piacere, il viso affondato nel cuscino, quel profilo d’Antinoo addormentato e la curva morbida delle spalle e il solco nella schiena e quel tuo sedere di marmo catena dei miei occhi e le cosce e i polpacci, colonne del tempio sull’Acropoli e gli occhi chiusi e dietro gli occhi

io, che ancora brillavo

(by poetella)