ecd095c0-5a90-4681-a591-ed6d0a776a70.jpg(foto di poetella)

.

 

…………………………………………………  Si direbbe che fuori sia sparito tutto evaporato in una nube di calore, si direbbe che anche le cornacchie,  di solito resistono, no? anche le cornacchie se ne siano andate da qualche altra parte a stritolare l’aria coi loro ruvidi versi.

………………………………………………….. La tenda da sole riverbera verdi e gialli, immobile. L’unico suono è il ronzio del condizionatore, malinconico come il richiamo di un calabrone prigioniero.

Tutto è sospeso, condensato, fermo. Silente.

 

Posso infine permettermi di concludere che odio l’estate.

 

(by poetella)