… con L’Adagietto di Mahler nelle orecchie, il mio (non mio, prestato) il mio adorato libro davanti agli occhi, aperto a pagina 142 (due giorni indaffaratissimi e già a pagina 142) e fuori rombano i tuoni come fosse la fine del mondo.

Che finisca pure.

Io sono felice

.

.