luna-bella

(foto di poetella)

.

In questa solenne ora del giorno

sera, sera attesa e (inevitabilmente, diciamolo)

arrivata, sera liberata, sera in punta di note

in punta di desideri trattenuti come la goccia che tarda

tarda, tarda a staccarsi dalla foglia bagnata di notte

 

sera profumata di mandarini e liquore di castagne

sera d’autunno che sta per morire in braccio all’inverno

ah! Che colate di pace

che fragranza di pensieri liberi

volo radente sulle tempeste del giorno

planare lento, rilassato, di giovane gabbiano

che porta nel becco un segreto.

 

Shhh! Silenzio. S’ascolta Bach!

 

(by poetella)