.

.

A volte, quasi  sera

il cielo ancora chiaro uniformemente grigio

e mi chiedo dove se ne vadano volando quei due

sì, gabbiani, sono gabbiani

s’intreccia il volo nel rettangolo della finestra

quasi sera e ascolto Bach  – cos’altro con questo grigiore?-

un’immensità   riempie l’aria

ah! Se l’aria si lasciasse  riempire

saturare, impastare e in segreto potesse trasmutare

in queste note piene. Solenni

 

Una cancellazione. Via tutti i confini. Solo Bach. E l’amore.

 

(by poetella)

 

Annunci