(la foto non ho fatto in tempo a scattarla! Sorry…)

.

Ma queste mie parole che non spiegano nulla

queste parole pasticciate piccole coi capelli spettinati

le trecce sciolte

queste mie parole bambine, col passo saltellante dei cuccioli

il fiocco del grembiule storto e spiegazzato

queste parole inesperte e incompetenti

incerte impertinenti e presuntuose

ragazzine viziate

potranno mai dire lo stupore di stamattina

davanti a quell’alberello fiorito di rosa

minuscolo, meno di un metro, con quattro legnacci attorno

nell’aiuola piena di cartacce

davanti alla fermata della metro?

E sì che così ancora mi stupisce l’amore.

 

(by poetella)