(foto di poetella)

.

ma no, come faccio? Come faccio a raccontarti, amica mia.

Ieri, sì. Ieri.

Ti dico che no, non posso raccontare l’indicibile.

Tu, piuttosto. Racconta tu.

Dimmi di Venezia, c’era il sole? Bella Venezia col sole, d’inverno. D’estate… pure. Sopporto anche il caldo di Venezia. L’amore è amore, no?

Dimmi di voi, di te. Il dottore? Ok, bene. Tutto ok.

Dimmi dei gatti a rivederti e della casa nuova.

E della cura. Parla.

Parlami tu, cara. Io? No. Non posso. Oggi no.

Dammi la mano tu adesso e riportami su questa terra.

Ché ancora la testa mi gira, mi gira

per l’altitudine, la vertigine di quei miei mondi ritrovati

per un po’

e oggi è oggi.

(by poetella)