CIELO azzurro.jpg(foto di poetella)

.

E adesso, amato mio, riponiamo le valigie, basta viaggi agli iperborei

per un po’ basta visioni stellari, danze di pianeti roteanti musicanti, prenotiamo i biglietti e teniamoli nel cassetto. (che dici? Già fatto?)

Abbiamo fatto provviste di bellezza, se ne stanno negli occhi. Se ne stanno nelle mani e tra le gambe. Basteranno, dovranno bastare per giorni e giorni.

Siamo gente paziente, noi. Abbiamo imparato dai semi sotto la neve. Dai rami secchi del pesco. Dalla pasta madre sotto il panno tiepido a quadri rossi.

Ce ne staremo buoni ad aspettare il ritorno della cometa col suo strascico di meraviglie.

Sappiamo che passera’.

Prima o poi.

( by poetella)