20160106_090059(foto di poetella)

.

…………………………………………………………. Che poi , amato mio,

non credere che io viva solo con gli occhi verso il cielo nella speranza di vederci il colore dei tuoi occhi. Lontani.

Non credere che i miei giorni siano una collana di perle spezzata e rotolata a terra da quando il fermaglio dei tuoi baci s’è rotto. È tutto a posto, caro. Tutto pronto a brillare. E non credere che serva il riflesso del tuo sorriso perché tutto s’accenda. S’è già acceso tutto da tanto. E niente lo potrà mai spegnere.

………………………………………………………..  Dunque, amato mio,

tranquillo.le mie ore sono piene d’aria, di scintille d’amore. Scoppiettano, svolazzano. Fanno luce.

Anche in questo buio dei nostri giorni di lontananza. Anche in questa clausura di astronave nell’immenso.

Mi hai insegnato a vivere. Vivere. Con te o senza di te. Anche perché tu

esisti. E questo conta.

(by poetella)