Sai, sto portando avanti questa battaglia da cavaliere

senza armatura,

poveraccio, non ce l’ha l’armatura, niente corazza, niente elmo, niente spada né mazza, né cavallo. Niente.
Una tartaruga senza guscio
E porto avanti questa battaglia a testa bassa, così bassa che quasi non vedo più niente, solo i fiori raso terra o appena un po’ più su e invece dovrei guardare le nuvole, se ci fossero le nuvole, e i voli, se ci fossero i voli, o magari il cielo, lo spazio ampio, disteso, infinito attorno.

Ma che lo guardo a fare, dico, che lo guardo a fare se lo sanno anche i sassi, ormai, che lo guardo a fare se il mio infinito

se il mio infinito, lo sai anche tu, no? sei tu.

(by poetella)