(foto di mia sorella rielaborata da me)

Potrei, per esempio

mettermi a contare tutte le mattonelle del soggiorno

in fila, ordinate

o le stecche della serranda

solo quelle abbassate per tenere fuori la luce

troppa luce fuori

troppo tutto fuori.

Potrei guardare teneramente la fila dei giorni

passati e sbirciare quelli da passare

ancora e ancora. E ancora.

Potrei controllare, guarda, il livello dell’acqua

nella tanichetta della condensa

o magari il livello di pazienza che m’è ancora rimasto

negli occhi.

Che altro?

(by poetella)