(foto di poetella)

Tu, aria. E questa mia vita di palombaro

Questa vita artificiale da starsene sotto dosando bene il respiro

Questo correre di perlina scappata alla collana.

E tu, tu fermaglio

tu castone d’oro.

Tu scrigno e lucchetto.

Tienimi.

Mi dissiperei nel mare del niente, senza.

(by poetella)