(foto di poetella)

Bastasse questo cielo di opale

bastasse la promessa nei bocci di geranio

– ma che vuoi, insomma? Ti calmi?

Bastasse Debussy nelle orecchie

e la noia chiusa fuori a chiave

e i discorsi vani, vuoti, le facce scure fuori, via dagli occhi!

la tv che ciarla

via! fuori dalle orecchie  (benedetti auricolari)

bastasse per scrollare strati e strati di irrequietezza

respiro trafelato

ragnatele

muffe tra un pensiero e l’altro.

Bastasse.

No. niente da fare. Decisamente non gira

(by poetella)