una giovane poetessa bulgara… Mi sembra proprio meriti, no?

DI SESTA E DI SETTIMA GRANDEZZA - Avvistamenti di poesia

da La natura selvaggia, di Beloslava Dimitrova, Traduzione di Emilia Mirazchyska e Danilo Mandolini, Arcipelago Itaca, 2017. Prefazione di Danilo Mandolini

La natura selvaggia

la dea madre gelata è potente
la penso come un’entità viva
tutte le piante sono rannicchiate
gli animali sono in attesa
guardano e non si muovono
questo rito è importante
più importante della vita
ci prepariamo all’immersione nelle acque
tutti sperano
che la ragione umana venga a galla
bagnata e pura
siamo verdi o moriamo

Uccelli

due mettono su famiglia
hanno un figlio
per lungo tempo sono innamorati
una notte giacciono
nel loro letto
lei si alza
dice che se ne va
nel dormiveglia lui non sente bene
richiude gli occhi
lei vola via dal balcone
muore
senza spiegazioni e senza essere capita

* * *

L’oceano si spacca
diviene rifugio dei sensi
ci raggeliamo
io e le altre persone
aspettiamo
che il Mondo ricominci

View original post 229 altre parole