(foto di poetella)

Vedo aria piena di fiori in balcone. Vedo tremolii, vedo contrasti, impercettibili vibrazioni, svolazzare di minuscole creature affamate di primavera. Assorbo il profumo delle nuove rose, la bianca, la corallo, s’alternano, gareggiano, si pavoneggiano.

E tu, cuore mio, che ne sai! Che ne sai più.  Più distante dell’altra faccia della luna. Che mai vedrò.

Che ne sai di come cerco nella bellezza il conforto. Come m’imbroglio, come mi nascondo dietro il sorriso regalato al rosso dei gerani, infiammato d’amore.

Che ne sai di come aspetto che fiorisca il plumbago, che lui fiorirà. Sicuro che fiorirà.

Lui.

(by poetella)