(Philip Glass suona Mad Rush)

Come il tempo che cambia, come il vento che soffia incessante, scompiglia i gerani, s’intrufola tra le begonia, lambisce la rosa, la strapazza.

Le margherite poi, non ne parliamo!

Come le nubi bianche, batuffoli di pensieri addensati in cielo, e si spostano veloci, veloci solcano l’azzurro sconfinato, come sconfinata è la voglia di ricominciare, di andare, di dire, di fare

come sconfinata è la voglia di disfarsi del passato, un cielo diventato grigio, carico di pioggia (lacrime?)

lasciare soffiare forte questo vento

che spazzi via tutto, si spalanchino orizzonti assolati.

Presto!

(by poetella)

(foto di poetella)