Stavo a guardare la pioggia, ieri

un putiferio d’acqua, grandine, un martellamento inferocito, scombussolato di rabbia, brutta cosa la rabbia, raramente m’invade i pensieri, riesco sempre a scivolare via, a scrollarmi di dosso le briciole calde, riesco sempre a trovare qualcosa per sventolarmi, rinfrescarmi, placarmi. Brutta, gran brutta cosa la rabbia.

E stavo a guardare la pioggia , ieri

pensando ma guarda un po’ com’è bello starsene quieti, la baraonda fuori e fuori il rumore e la furia.

Immuni o quasi. Sì, immuni e quasi divertiti. Unica tristezza i miei poveri fiori. Tutti i petali a terra. Una strage. Morti e feriti.

Ma quelli ricrescono, tranquilli. Si rinnovano. Ché io li coccolo.

Come coccolo la mia pace.

E nessuno me la toglierà più.

(By poetella)