Questo scorrimento di anni

uno via l’altro, uno via l’altro come cassette di frutta ai mercati generali

E non s’è macchiata la carta a quadretti

l’inchiostro è ancora nel calamaio

[banchetto di legno che ci stai ferma e buona]  

E a aprire il cestino della merenda

Senti? ancora profuma di buono,

di nove, di dieci

di fuori di casa da sola –brava! – felice.  

Fuori di me c’è ancora tanto da giocarci. Credo.  

Tirerò dentro tutto l’amore finché avrò occhi e orecchi e cuore  

E anche dopo. Di chi so io.

(by poetella)