(dal web)

Ieri, prima di dormire
             (è il momento peggiore…)
m’è tornata in mente una frase che mi dicesti anni fa. Tanti anni fa. Quanti?
              (so benissimo quanti. Li ricordo uno per uno)
Insomma, mi dicesti, anzi, mi scrivesti
Mi stai in testa come un’ossessione.

Ecco.
Così mi stai in testa. E non se ne parla di farla finita.
Comunque vado avanti.
Diligentemente vado avanti.

Sono un sasso sul fondo del torrente.
E l’acqua mi liscia.





(by poetella)