Tag

, , , , ,

(dal web- Lucio Fontana: Concetto spaziale. Attesa -1965)

Come posso mai chiamare

questo slabbro, questa carta stracciata, questa feritoia sbilenca dove sfiata il mondo.

Come posso chiamarla questa tenda scura che mi copre gli occhi, questi occhiali a specchio che mi oscurano il sole, che posso mai inventarmi per uscire dalla grotta, per riprendermi il cielo

per carezzarmi le orecchie con perle di musica

per dimenticare un nome che è ronzio di zanzara nella mia notte senza riposo?

(by poetella)