Tag

, , ,

Insomma, oggi sono stata in un mercatino rionale dove una tale Esterina la contadina vende i suoi prodotti colti  nel suo orto la mattina.

A Roma è cosa piuttosto rara mangiare qualcosa di appena colto (a parte i miei pomodorini, quando matureranno…).

Esterina ha cose buonissime, freschissime, preziose.

Dunque ho comprato, oltre a varie leccornie, delle zucchine romanesche spettacolari. Chi è di Roma sa come le romanesche siano squisite, soprattutto se freschissime, ché poi diventano amare e “mosce”…

Ma quelle di Esterina… wow!

E poi c’erano dei fiori attaccati, ovviamente, che erano da esposizione!

Potevo buttarli?

Non sia mai!

Dunque l’ho riempiti e cotti in padella.

Ricettina:

fiori di zucchina romanesca.

Mollica di pane – pane grattuggiato

Una zucchina piccola da tritare con un mixer. (ho usato quelle di ieri…)

Prosciutto cotto

Formaggio spalmabile

Basilico

Una spolverata di origano (che a me piace e lo metto ovunque)

Parmigiano.

Un uovo

Svuotare dal pistillo i fiori, con delicatezza.

Preparare un ripieno con zucchine tritate finemente, formaggio spalmabile, prosciutto cotto, basilico, parmigiano, mollica di pane sbriciolata e un uovo. (io ho messo anche l’origano) L’impasto deve essere piuttosto consistente. Riempire delicatamente le zucchine e adagiarle in una padella.

Poi quattro cucchiai d’acqua e quattro di olio extravergine, mettere a cuocere a fiamma viva per cinque minuti. Dunque rivoltare, spolverare di pane grattugiato e continuare a cuocere altri cinque minuti. Girare ancora per far rosolare anche il pangrattato sull’altro lato.

e… fatto!

Saranno buoni? Ve lo dirò più tardi!

(by poetella cuochella)